bonsai-mobile-soggiorno-specchio (1)

I bonsai sono piccoli alberelli che derivano dalla tradizione giapponese, infatti il nome deriva da questa lingua dove bon significa contenitore o vassoio, mentre sai indica coltivare e educare. I bonsai possono prendere forme di svariato genere, con la potatura che avviene sempre seguendo il ciclo vitale della pianta si ha la possibilità di creare delle piccole opere d’arte. Proprio per questo motivo i bonsai sono considerati anche un ottimo complemento d’arredo ideale per riuscire a decorare il soggiorno in modo innovativo.

Come scegliere il bonsai per il proprio soggiorno

Per la scelta di un bonsai si consiglia di andare in un vivaio che abbia un’area riservata a questa pianta. In questo caso si ha la possibilità di curare i piccoli alberelli e la tipologia più adatta per la vostra abitazione. Nel vivaio inoltre, sarà possibile trovare varie specie già cresciute e potate correttamente, inoltre otterrete tutte le istruzioni per riuscire a mantenerne la forma e per la crescita ottimale della pianta.

Quali sono le piante migliori per un bonsai da interno

Se hai deciso di arredare il tuo soggiorno con un bonsai devi scegliere delle piante che si adattino alla vita all’interno dell’abitazione. La pianta più comune per realizzare un bonsai da interno è il Ficus Bonsai. Questa pianta infatti, tollera le temperature poco umide inoltre è molto resistente ed è ideale per chi non ha mai avuto esperienza con i bonsai. Tra le altre specie di bonsai da interno per arredare il soggiorno troviamo: la Crassula, il ligustrum, la Carmona, la Sageretia e la Schefflera arboricola.

Come prendersi cura di un bonsai d’interno

Se scegli di acquistare un bonsai https://www.hobbybonsai.it/ per il soggiorno devi anche prendertene cura, devi avere il vaso giusto, e dargli una buona esposizione alla luce, oltre che le giuste sostanze nutritive.

Per una cura ottimale del bonsai devi:

  • Considerare la luce: i bonsai da interno hanno bisogno della giusta luminosità, altrimenti la pianta non crescerà e a lungo andare potrebbe morire o indebolirsi irrimediabilmente. Quindi se la metti nel soggiorno, devi comunque scegliere uno spazio dove si trova una finestra rivolta al nord che faccia entrare abbastanza luce durante il giorno e favorisca la crescita della pianta.
  • Umidità: un aspetto importante per riuscire a mantenere il bonsai in modo ottimale è l’umidità nell’aria, di solito in caso se si usa il condizionatore o il termosifone, la pianta potrebbe soffrire a causa della poca umidità. Per questo motivo, bisogna tenere la pianta lontana dalle fonti di calore eccessivo, inoltre, si deve provvedere a mettere la ghiaia e argilla all’interno del terreno e poi bisogna porre attenzione all’idratazione della terra.
  • Irrigare con attenzione: l’irrigazione della pianta è necessaria, ma non bisogna innaffiare con una routine precisa. Bisogna porre attenzione alla consistenza e umidità del terreno. Se questo è secco e asciutto allora sarà necessario irrigare per riportare la terra alla giusta umidità. Ricorda dunque di innaffiare la pianta solo se strettamente necessario.

Con questi consigli il tuo bonsai per il soggiorno crescerà in modo ottimale e potrai tenerlo dentro casa senza temere che si rovini o si ammali.